scriviciVai a FacebookVai a Instagram

monza per i bambini

4 Rimedi Naturali per favorire il sonno dei bambini

sonno_bambini_rimedi

Quanti genitori vivono il momento della nanna e delle ore notturne come una vera e propria “odissea”? Alcuni bambini hanno difficoltà ad addormentarsi, altri invece soffrono di ripetuti risvegli notturni, e questo mancato riposo mette a dura prova l’energia di mamma e papà, con ripercussioni durante la giornata lavorativa.


Spesso è questione di tempo, nell’attesa che il bambino trovi il suo ritmo fisiologico giorno/notte,ma nel frattempo la natura ci può aiutare con i suoi rimedi.
Perché non provare?

Infusi di piante officinali
Un infuso prima di dormire può favorire uno stato di rilassamento, sia per i bimbi che per i  genitori e la fitoterapia offre alcune piante specifiche per migliorare la qualità sonno:
- melissa ad azione calmante,tranquilizzante
- tiglio ad azione rilassante, migliorando anche la sintomatologia delle coliche intestinali ed efficace in presenza di febbre, per abbassare la temperatura
- passiflora aiuta a distendere la mente, ottima per sedare in presenza di sonno agitato

Il mio consiglio è di affidarsi ad un’erboristeria di fiducia per la selezione delle piante officinali, evitando i preparati che possono contenere zucchero e quindi creare agitazione, invece che senso di rilassamento.
Mezzo cucchiaino di miscela (per gli adulti anche 1 cucchiaino circa 5 gr) per 250 ml di acqua e lasciare in infusione per 5/10 minuti, avendo l’accortezza di coprire la tazza per evitare la dispersione di sostanze volatili.

Olii essenziali
L’aromaterapia è l’utilizzo degli oli essenziali, per migliorare la sensazione di benessere stimolando il più antico e potente dei nostri sensi, l’olfatto.
Gli olii volatili estratti dalle piante, hanno la capacità di influenzare l’umore, le emozioni e vengono spesso utilizzati per fare bagni aromatici, per i massaggi o per profumare l’ambiente.
Per beneficiare al meglio delle proprietà delle essenze, è importante sceglierle di ottima qualità, evitando le diluizioni con l’ aggiunta di sostanze sintentiche, in quanto potrebbero causare problematiche cutanee e alla salute in generale.
Gli olii essenziali vantano un’elevata percentuale di principi attivi, pertanto si consiglia di non utilizzarli puri sulla pelle, ma sempre diluiti in altri olii come mandorle dolci, sesamo, jojoba, girasole,argan, rosa mosqueta (per un flacone di olio di mandorle dolci da 100 ml si possono diluire 2 ml di olio essenziale).
L’olio essenziale d’elezione per favorire il rilassamento diurno, ma soprattutto notturno e quello di lavanda, adatto anche per i più piccoli.
E’ possibile mettere 1/2 gocce di olio di lavada nel diffusore per essenze (evitare quelli a candela “brucia-essenze”, in quanto scaldando gli olii si disperdono sostanze tossiche nell’ambiente)
In alternativa qualche goccia d’olio essenziale di lavanda su un cuscino, da lasciare vicino al bimbo, oppure sul peluche preferito.

Sali di Schüssler
Tra i dodici sali scoperti dal dottor Schüssler, sicuramente il Magnesium Phosphoricum è adatto per favorire il rilassamento del corpo e della mente.
Infatti si consiglia Magnesium Phosphoricum per l’ insonnia, coliche addominali causate anche da stati di agitazione, in presenza di tosse e quando il bambino è particolarmente “iperattivo”, ovviamente non escludendo alcuni accorgimenti alimentari durante i pasti giornalieri.
Questo sale regola il ritmo sonno-veglia, favorendo l’addormentamento ma anche il risveglio mattutino con più vitalità.
Per il dosaggio è opportuno fare riferimento all’azienda produttrice in base all’età del bambino.

Fiori di bach
La floriterapia con la sua delicatezza, permette di trasformare le emozioni negative nel suo potenziale positivo e alcuni fiori del dottor Edward Bach sono di aiuto per migliorare il sonno dei più piccoli.
Cherry Plum per la difficoltà ad addormentarsi, con pianto eccessivo
Mimulus per la paura del buio, dei “mostri”, di restare soli
Chicory per la difficoltà a distaccarsi dalla mamma
Walnut per accompagnare il bambino nella fase di cambiamento (ad esempio dormire nella sua cameretta)

L’ ambiente
Oltre a questi accorgimenti naturali, sicuramente l’ambiente svolge un ruolo fondamentale per rendere il sonno più ristoratore possibile.
Evitare l’uso di telefonini, tablet, televisione e creare un’atmosfera più tranquilla con della musica rilassante,”ninna nanna”,delle favole e libri colorati.
Lasciare nella stanza una lampada di sale rosa dell’ Himalaya accesa più ore possibili, anche durante la notte se necessario, soprattuto per i bambini che hanno paura del buio.
Il sale rosa dell’ Himalaya scaldandosi libera degli ioni negativi che migliorano la qualità dell’aria riducendo l’inquinamento elettromagnetico, spesso causa di sonno disturbato.
Il contatto fisico è importante e le coccole aiutano a calmare, e come per noi adulti il massaggio del piede può favorire un senso di rilassamento e tranquillità.

Maggiori informazioni su:
www.benesseresecondonatura.com

Tags: sonno,, natura,, piante officinali,

 
Vuoi segnalare un evento?
Contatta la redazione scrivendo a

Iscriviti qui alla Newsletter per avere gli sconti

Vi ricordiamo che Monzaperibambini non cede alcun dato personale a terze parti perchè le tue informazioni ci stanno a cuore!

captcha 
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo