scriviciVai a FacebookVai a Instagram

monza per i bambini

Le acque cristalline del lago D'Aviolo nel cuore dell’Adamello

gita_lago_avilo_adamello

Complice il caldo e la voglia di camminare lo scorso weekend ci siamo avventurati nell’Alta Valle Camonica e più precisamente a scoprire il bellissimo ed incontaminato Lago D’Aviolo. La gita era nella nostra bucket list dopo aver visto delle foto meravigliare pubblicate dalla nostra amica Chiara di ilprofumodellamontagna.

 

Il Lago d’Aviolo si trova nel cuore dell’Adamello e per raggiungere il sentiero che vi porterà in quota (1930m) dovrete arrivare a Vezza d'Oglio, una volta arrivati nel cuore del paese seguite le indicazioni per Val Paghera – Aviolo scendendo, con una deviazione della statale, verso sud.
Qui imboccherete una stretta strada asfaltata che risale la boscosa Val Paghera. Dopo quasi 6 Km troverete un parcheggio libero nel piazzale della vecchia teleferica dell’Enel (1495 m). Attualmente è in funzione una piccola teleferica ma solo ad escluso esclusivo del Rifugio che troverete in quota.

Da qui seguite le indicazione del sentiero Cai 21 che vi accompagneranno per tutta la salita in modo da non perdersi. Durante la salita non mancheranno cascatelle, ruscelletti, vegetazioni rigogliose e ampie fioriture ed ovvimanete panorami mozzafiato sul bosco e sul paese di Vezza D’Oglio!


Circa a metà salita troverete uno spazio in piano, superate un torrente con un ponte di legno per raggiungere uno uno spiazzo dove è collocata una bacheca con una cartina dell'Alta Val Camonica e una galleria chiusa da una grata.
Un segnavia indica sulla sinistra il Rifugio Aviolo.
Arrivati alla fine del percorso troverete subito ad accogliervi il rifugio del Cai “Sandro Occhi” all’Aviolo un luogo accogliente con una buona cucina casalinga, aperto da inizio giugno a fine settembre e in altri periodi su prenotazione.

Dopo circa 100 mt troverete il bellissimo e spettacolare Lago D’aviolo, le gradazioni di colori sono a dir poco spettacolari, dal verde smeraldo all’azzurro chiaro!
Anche i bambini sono rimasti a bocca aperta dalla bellezza del Lago e del posto. Alte cime innevate fanno da sfondo al lago e verdi pinete si rispecchiano nelle sue acque.
Il lago è di origine glaciale per cui le acque sono davvero gelide.. la tentazione di tuffarsi viene a tutti ma, non appena si “pucciano i piedi” , anche i più bollenti spiriti si placano!

Nelle vicinanze del lago troverete ampi spazi dove potersi sdraiare e rilassare al sole, un percorso sulla sinistra del lago vi porterà ad una piccola spiaggetta con sabbia, ovviamente i bambini si sono subito divertiti a giocare e a bagnarsi i piedi!  Durante la discesa abbiamo incontrato una famiglia che a bordo del Lago ha potuto vedere da vicino due camosci… noi purtroppo non abbiamo avuto questa fortuna.

Le nostre tempistiche e la voglia di rilassarci al sole non ci hanno permesso di andare oltre, ma  volendo si può raggiungere la malga ai piedi del monte Baitone e raggiungere l’osservatorio dove potreste incontrare, se aperto , dei volontari che vi potranno spiegare la fauna e la flora del luogo.

Il dislivello da affrontare è di circa 430mt ed è piuttosto impegnativo, non tanto per la durata della salita che da indicazioni è stimata intorno ad 1,30h, noi abbiamo impiegato circa 2h facendo numerose soste tra ruscelli e pianetti, ma per il percorso quasi tutto a gradoni e, in parecchi punti, stretto tra pareti rocciose e ripide discese. Proprio per la caratteristica del terreno ci sentiamo di consigliarlo solo a bambini dai 7 anni, allenati a camminare e con spirito d'avventura!
Nostra figlia lo è quindi ha vissuto il tutto molto piacevolmente ma per il piccolo di casa di 4 anni, è stata più dura, ma accompagnato sempre mano nella mano è riuscito a fare tutto ugualmente!

Consigli pratici:
- utilizzate scarpe idonee perché potrebbero esserci dei tratti scivolosi
- portate pile e kway per i tratti in cui si incanala il vento vicino ai ruscelli e per i tratti in ombra
- la prima fontana d’acqua che troverete è al rifugio quindi partite ben equipaggiati con acqua per tutta la famiglia
- per chi fosse interessato presso il Rifugio è possibile dormire e per soggiorni oltre due giorni viene offerto trasporto gratuito con teleferica di zaini, bagagli o attrezzature, previo accordo telefonico col gestore ( http://www.rifugioaviolo.it )

a questo punto non ci resta che augurarvi buona gita!!

Tags: gite fuori porta,, gite all'aria aperta,, gite in montagna, lago d'aviolo, rifugi di montagna

 
Vuoi segnalare un evento?
Contatta la redazione scrivendo a

Iscriviti qui alla Newsletter per avere gli sconti

Vi ricordiamo che Monzaperibambini non cede alcun dato personale a terze parti perchè le tue informazioni ci stanno a cuore!

captcha 
I agree with the Privacy e Termini di Utilizzo